.
Annunci online

danza
20 giugno 2016
Toscana Pride
Pensateci un attimo.
Il Pride è una festa con cui persone che vengono discriminate chiedono di non esserlo più. Cioè questi vengono discriminati e invece di fare casino e spaccare tutto, cosa fanno? Organizzano una festa per le strade delle città.
E nemmeno fanno manifestazioni con slogan truci o inneggianti alla violenza. Ballano. Si divertono e fanno divertire.
In vita mia ho visto manifestazioni fatte a cazzo, ho visto manifestazioni fatte per difendere i privilegi di pochi spacciati per diritti, ho visto manifestazioni brutte, manifestazioni con slogan stupidi, manifestazioni pretesto per violenze, manifestazioni tristi, grigie, lugubri, stronze.
Oggi ho visto una festa di musica, balli, gioco, voglia di divertirsi, eccentricità e semplicissimo sorridere.
In una città dove non più di qualche anno fa, un ragazzo è stato pestato a sangue all'uscita di un locale, perché gay.
E fate un po' come vi pare, ma io quando sento o leggo quelle inutili lagne per il fatto che i Pride son manifestazioni "folcloristiche". O quando leggo quelli che dovrebbero insegnare ai gay come fare i bravi gay (avete presente quelli cresciuti con quella cultura democrista dove c'era sempre spazio per il gay, purché fosse il gay di regime? Che il gay di regime può andare anche in prima serata su Rai1 tanto è una macchietta - quella sì - folcloristica)?
Ecco io quando leggo certe cose vorrei che chi le scrive ci capitasse ad un Pride come quello di oggi. 
Per provare. Per vedere l'effetto che fa. Che magari è buono. Liberatorio. 
Grazie.
Ciao.


SOCIETA'
15 ottobre 2014
[Giù le mani da Luxuria e Silvio] Nessuno tocchi i pagliacci
Non ha senso prendersela con Luxuria per la cena con Berlusconi.
Non ha senso.
Rendiamoci conto che nel 2014 il dibattito pubblico in Italia è ancora a trattare dell'amore tra due persone dello stesso sesso in pochi stereotipati modi: col finto pudore degli esibizionisti da talk show, col moralismo da bava alla bocca di quelli che dicono al Papa come fare il Papa, con lo sciacallaggio furbetto di chi usa l'argomento per farsi un po' di pubblicità o, alla meglio, con le astuzie imbarazzate di chi di volta in volta propone i DICO, i PACS, gli STICAZZ.
Insomma, se in Italia il tono medio delle discussioni pubbliche in materia di amore omosessuale è quello di un triste avanspettacolo di periferia della civiltà, non è colpa di Luxuria, nè di Berlusconi.
Sono dei pagliacci, con tanto di trucco e cerone, ma vanno benissimo per le pagliacciate a cui questo paese è abituato da decenni.
sfoglia
marzo        luglio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


Oggigiorno tutti hanno spirito. Dovunque si va non si può fare a meno di incontrare persone intelligenti. E' divenuta una vera peste.
Oscar Wilde

Un grande libro

mailme@: tommasociuffoletti-at-gmail.com




Add to Technorati Favorites

Locations of visitors to this page


San Giovanni delle Contee Online
... un blog bucolico!


Tommaso Ino Ciuffoletti

Crea il tuo badge

Visualizza il profilo di Tommaso Ciuffoletti su LinkedIn