.
Annunci online

letteratura
4 agosto 2016
Zia Tommasa e i cuori migranti.


Cara zia Tommasa, è uno stronzo.
E' uno stronzo e la deve pagare.
Stiamo insieme da un anno preciso e mi costringerà anche stavolta a fare le vacanze da sola perché lui "ha da fare". Cosa? Un cazzo.
Un cazzo capisci?
Avesse un interesse, qualcosa da fare, Cristo, sarei la prima a volerla fare insieme a lui.
E invece è solo uno stronzo egoista che gioca alla playstation (Cristo ha 30 anni quasi, e gioca alla playstation), guarda le serie tv e si fa le cannette con gli amici, che si pensano pure dei fighi.
Vaffanculo. Devo fargliela pagare.
Dammi dei suggerimenti, tu che sei la mia unica grande maestra di vita.
Ti voglio bene zia Tommasa.
Ale


Carissima Ale,
purtroppo questo è quello che passa il convento. E noi donne ammettiamo la nostra parte di colpe, nel non essere riuscite, come compagne, ad impedire il diffondersi di questo mosciume penale. E addirittura, come madri, di averlo per certi versi tollerato se non proprio giustificato.
Ed ecco il bel risultato.
Dammi retta quindi, siamo corresponsabili. E poi la vendetta non ha mai senso come fine a se stessa.
Ma c'è qualcosa che puoi fare.
Che abbia un significato più grande.
Vedi io credo molto che gli immigrati siano una speranza per l'Italia.
Ecco. Come dire.
Forse anche per te.
Sostieni l'integrazione.
Tua,
zia Tommasa
CULTURA
10 novembre 2015
Il compagno André Gluksmann
La mia generazione è quella che guardò cadere le Torri Gemelle interrompendo una partita alla Playstation. Ci avevano detto che la storia era finita. Scoprimmo che il mondo era esploso.
Nell'accalcarsi di voci stupide, inutili o banalmente furbe che in quegli anni riempirono i giornali, le televisioni, i bar e i Parlamenti, Andrè Glucksmann - grazie al Corriere della Sera, alla fondazione Liberal e a Radio Radicale - divenne per me un compagno.
La sua era una voce che faceva ordine, agitava il pensiero con coraggio e parole precise.
Se n'è andato, ma molto di suo rimane. Con me e ed altri compagni laici, liberali, socialisti e radicali.
SOCIETA'
22 aprile 2008
[Per un amico] Giuliano Gennaio


Bastava il profilo che Giuliano Gennaio aveva lasciato - senza cambiarlo da parecchio tempo - sul suo blog, a farsi un'idea di che ragazzo fosse. Accanto ad un profilo professionale di tutto rispetto - in cui mancava l'aggiornamento sul suo importante ruolo come assistente di Enrico Cisnetto (il quale ha ricordato qua la figura ed il lavoro di Giuliano) - si possono leggere note personali, così squisitamente sincere, popolari e comuni a tanti coetanei di "giugen", ed io son tra quelli, come i tornei di ISSPro alla Playstation.

Una delle ultime volte che ci siamo sentiti ci siamo sfottuti un po' sui nostri rispettivi stipendi e sulle nostre prospettive politiche. Socialismo e liberalismo, socialismo liberale e terzo polo, bipartitismo o no. Di questo chiacchieravamo.
Avevo iniziato a mandare i miei primi articoli proprio a Liberalcafè, la rivista online che Giuliano dirigeva, prima che io e Francesco Nardi fondassimo LibMagazine. In seguito Giuliano aderì al progetto LibMagazine e vi fece aderire anche Liberalcafè, purtroppo lo fece proprio nel momento in cui io lasciavo. Lui era entusiasta di Daniele Capezzone, a me non piaceva l'idea di avere un direttore politico.
Avevo risentito Giuliano qualche tempo fa, quando già lavoravo a costruire quello che poi sarebbe diventato Labouratorio ed avevo in mente uno spazio della rivista da chiamare Liberatorio in cui poter ospitare contributi di amici come lui.
Un'ingiustizia del destino ha invece voluto che Giuliano venisse improvvisamente a mancare nella tarda mattinata di domenica per un malore fulminante. Mancare all'affetto delle tante persone che lo amavano e gli volevano bene, che lo stimavano e lo apprezzavano, come lo stimavo io. Mancare ad un futuro che avrebbe dovuto riservargli soddisfazioni e successi a riconoscimento del suo impegno e del suo lavoro. Mancare a quei tanti splendidi piaceri quotidiani, non ultima la passione per il teatro, di cui scriveva nel suo profilo.

Credo di poter segnalare che i funerali di Giuliano si terranno domani mattina alle ore 10.00 nella chiesa romana di San Lorenzo in Lucina.
sfoglia
luglio       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


Oggigiorno tutti hanno spirito. Dovunque si va non si può fare a meno di incontrare persone intelligenti. E' divenuta una vera peste.
Oscar Wilde

Un grande libro

mailme@: tommasociuffoletti-at-gmail.com




Add to Technorati Favorites

Locations of visitors to this page


San Giovanni delle Contee Online
... un blog bucolico!


Tommaso Ino Ciuffoletti

Crea il tuo badge

Visualizza il profilo di Tommaso Ciuffoletti su LinkedIn