.
Annunci online

politica interna
4 febbraio 2008
[Labouratorio n.8] Diavolo d’un Pannella! Chiama Grillo ... che gli risponderà Vaffa?


Beppe disse di averlo intercettato al cesso, Marco per tutta risposta lo sfidò in Rete. Grillo e Pannella. Oggi è il leader radicale a chiamare di nuovo “Mr Vaffa”, per “approfondire un pochino il fattibile suo e il fattibile nostro”.

Diavolo d’un Pannella! Quando ti sembra che la situazione non abbia sbocchi lui invece di arrendersi raddoppia gli sforzi e mantiene la fantasia al potere, uno dei pochi che l’ha sempre fatto prima e dopo gli anni ’70. La situazione apparentemente priva di sbocchi è quella dei radicali, lo ha ammesso lo stesso Pannella durante la direzione congiunta di Radicali Italiani e Associazione Luca Coscioni, tenutasi nei giorni scorsi nella sede di Torre Argentina.
Fallita la Rosa nel Pugno come soggetto politico a conduzione Sdi-Radicali Italiani, se si andasse a votare in tempi brevi sarebbe molto arduo per i radicali trovare l’accordo giusto per tornare in Parlamento.
A proposito del rapporto con i socialisti; diavolo d’un Pannella, tocca ripetere! Nelle sue sempre più frequenti incursioni in radio (Radicale ovviamente), Marcone ha comunicato qualche giorno fa una chicca giornalistica, ripresa da pochissimi organi d’informazione (tra cui ItaliaOggi): sorpresi a cena insieme Gavino Angius, Angelo Piazza e Giovanni Consorte!

Ma lasciamo cenare i nostri tre compagni e torniamo da quel diavolo d’un Pannella e ai suoi recenti rapporti con il Grillo fenomeno politico-mediatico. Ricordate quando Giacinto detto Marco sostituì la segretaria dei Radicali Italiani, Rita Bernardini, al vertice di Caserta con i ministri del governo Prodi e i segretari dei partiti dell’Unione?
Era l’11 gennaio 2007 e quel diavolo d’un Pannella, seduto ad un tavolo con tanti papaveri (Prodi a D’Alema, passando per Diliberto), pensò bene di utilizzare il suo cellulare per intercettare e trasmettere a Radio Radicale le secrete cose del conclave prodiano.
Fu beccato da quel puliziotto di un Di Pietro, complice la solita soffiata di un delatore che stava ascoltando Radio Radicale. Pannella dovette interrompere le comunicazioni, ma non prima di aver rivolto parole velenose all’allora ministro delle Infrastrutture (parole che come vedremo ricorrono ancora oggi): “Occupati dell’Italia dei Valori e di De Gregorio, del resto mi occupo io…”.
Capirete! Pannella non sopporta, giustamente, di essere stato eletto ad un Senato a cui non ha potuto essere nominato per via di illegalità trasversali … Figuriamoci poi se pensa a gente come il senatore Segio De Gregorio, eletto con l’Italia dei Valori e poi passato al centrodestra a poche ore dall’elezione ...

sfoglia
gennaio        marzo

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 3349467 volte


Oggigiorno tutti hanno spirito. Dovunque si va non si può fare a meno di incontrare persone intelligenti. E' divenuta una vera peste.
Oscar Wilde

Un grande libro

mailme@: tommasociuffoletti-at-gmail.com




Add to Technorati Favorites

Locations of visitors to this page


San Giovanni delle Contee Online
... un blog bucolico!


Tommaso Ino Ciuffoletti

Crea il tuo badge

Visualizza il profilo di Tommaso Ciuffoletti su LinkedIn